Acido ialuronico per viso: a cosa serve e come si usa

Acido ialuronico per viso: a cosa serve e come si usa

L’acido ialuronico viene spesso inserito tra gli ingredienti delle creme antirughe. In realtà questa molecola è presente naturalmente nell’organismo e se viene a mancare si possono verificare alcuni inestetismi epidermici, poiché si manifestano i primi segni dell’invecchiamento con la comparsa delle rughe. Per questo, viene immesso in molti prodotti definiti anti age in quanto contrasta proprio la perdita di tono della pelle.

Cos’è l’acido ialuronico per viso

acido ialuronicoL’acido ialuronico viene chiamato anche sodio ialuronato, nome col quale è più facile trovarlo tra l’elenco delle sostanze che identificano la composizione della crema o del liquido in questione.

È una molecola che appartiene per natura al corpo umano che presenta funzioni idratanti e viene prodotto dai fibroplasti, responsabili della sua sintesi.

Acido ialuronico, collagene ed elastina sono i tre elementi in grado di restituire tono alla pelle del viso, ma il primo è probabilmente il componente determinante dei tessuti connettivi dell’essere umano e più in generale dei mammiferi.

La caratteristica dell’acido è quella di assorbire l’acqua facendo un effetto spugna, regalando all’epidermide consistenza, resistenze e vigore. Il liquido viene trattenuto in quantità talmente elevate che di fatto appare della consistenza di un gel, a nutrizione e idratazione delle cellule.

A cosa serve l’acido ialuronico

L’acido ialuronico svolge funzione da serbatoio, incamerando grandi quantità di acqua sotto forma di molecole, per poi rilasciarle al tessuto epidermico in maniera graduale. La sostanza, insieme al collagene, lavora per fornire elasticità e una idratazione naturale alla pelle. Col trascorrere del tempo la persona in età avanzata inizia a manifestare una pelle priva di tono in quanto le molecole di acido ialuronico non sono più in grado di svolgere la loro tradizionale funzione. In questi casi, il ricorso a creme, fluidi, gel cosmetici contenenti tale sostanza, serve per sopperire alle naturali carenze e intensificare l’azione tonificante ed elasticizzante.

La mancanza di acido ialuronico favorisce la formazione di rughe, ma anche la perdita di elasticità dei tessuti articolari, rallentando i movimenti e facendo perdere lubrificazione ai principali snodi del corpo umano: braccia, gambe (ginocchia), piedi.

L’acido ialuronico, in sostanza, assorbe l’acqua e in base al fabbisogno dell’organismo la rilascia durante l’intero arco della giornata, idratando la pelle. Nelle articolazioni, oltre a ridurre gli attriti interni, favorisce anche l’assorbimento degli eventuali urti (ad esempio subiti anche durante semplici passi). Le proprietà di questo elemento però proseguono. La sua struttura reticolare facilita il filtraggio delle sostanza negative e tossiche, agendo anche da anti infiammatorio, inoltre la sostanza è spiccatamente predisposta alla riparazione dei danneggiamenti a tessuti e pelle.

Come si usa l’acido ialuronico

L’utilizzo odierno dell’acido ialuronico cattura grande interesse soprattutto nei confronti del pubblico femminile, portato a utilizzare il tonico per procurare benefici alla pelle del viso, alle labbra, al seno e addirittura ai glutei. In questo caso la funzione rassodante prevale su tutte le altre.

È bene chiarire che tali proprietà vengono maggiormente assorbite dalla pelle qualora la sostanza venga iniettata attraverso filler, mentre meno efficace è l’assorbimento esterno. Una crema antirughe o un gel spalmato sul viso genera una resa inferiore rispetto ad una puntura con cui si inietta l’acido in modo diretto. Premesso ciò, applicare sul corpo una crema all’acido ialuronico favorisce la setosità dell’epidermide, la sua protezione e la conseguente idratazione ripristinando il tradizionale e naturale equilibrio.

Inoltre un altro utilizzo molto diffuso dell’acido ialuronico, incontra favori in campo oftalmico, dove la sostanza è fondamentale per controbattere la secchezza degli occhi.
Le iniezioni locali sono maggiormente consigliate per ridonare elasticità e lubrificazione alle articolazioni, le quali possono trarre grande vantaggio dall’azione dell’acido ialuronico, favorendo quindi i movimenti e la riduzione dei dolori.

Mediante una crema dalla texture raffinata e fortemente idratante è possibile ottenere benefici anche alle mani, rendendole lisce, appianando le pieghe e restituendo elasticità alla pelle. Dottori con particolare vocazione alla chirurgia estetica, utilizzano l’acido ialuronico ad alto peso molecolare, una composizione speciale in grado di appianare con maggior efficacia le righe della pelle, soprattutto sul viso nella zona delle labbra, degli occhi e della fronte.

In questo caso viene dunque impiegato come un efficace elemento di riempimento delle zone in cui il trascorrere inesorabile del tempo ha lasciato i suoi segni negativi, svuotando di fatto la parte trattata.

Lascia un commento