Integratori antirughe: cosa sono e funzionano veramente?

In questo articolo parleremo degli integratori antirughe facendo chiarezza su cosa sono, sul loro funzionamento e te ne consiglierò qualcuno da provare.

E’ ormai risaputo che l’invecchiamento della pelle viene causato principalmente da processi di ossidazione cellulare, prodotti dalla presenza di ”radicali liberi”.

Questi composti sono, nella maggioranza dei casi, atomi o molecole ad alto contenuto di ossigeno, privati di uno o più elettroni, che, per tale motivo, hanno perso il loro assetto chimico di stabilità ed hanno acquisito una elevata reattività. A causa di tale reattività, per ripristinare il loro equilibrio, i radicali liberi tendono a legarsi ad altre molecole vicine per sottrarvi elettroni; le principali reazioni di sottrazione elettronica risultano a carico di proteine e soprattutto di DNA (acido desossiribonucleico).

Quando le proteine o il DNA vengono danneggiati da tali processi di ossidazione, le prime strutture biologiche che vengono coinvolte sono le membrane cellulari, e di conseguenza si instaura l’invecchiamento con inevitabili effetti microscopici e macroscopici a carico dell’epidermide. L’organismo tende a predisporre molecole capaci di neutralizzare l’attività dei radicali liberi, ma tali molecole spesso non sono sufficienti allo scopo.

Questo sistema anti ossidativo endogeno può non essere in grado di contrastare tutti i radicali liberi prodotti dal metabolismo, situazione per cui viene prodotto uno stress ossidativo. Vi sono differenti cause alla base di tale processo. Si parla di: fattori scatenanti e fattori aggravanti.

Tra i fattori scatenanti menzioniamo

  • malattie di varia natura, in particolare il diabete, che altera un normale metabolismo cellulare
  • alcuni farmaci, soprattutto se utilizzati per lunghi periodi
  • molte droghe
  • il fumo sia attivo sia passivo
  • l’alcool, quando viene assunto in quantità elevate
  • gli inquinanti atmosferici
  • le radiazioni a bassa frequenza e i raggi UV
  • i campi elettromagnetici
  • un’errata alimentazione, con evidenti carenze nutrizionali
  • alcuni disturbi psico emotivi, quali ansia e depressione
  • lo stress prolungato
  • attività sportive troppo impegnative ed intense

Gli integratori anti age più venduti

QUALNAT - Collagene con acido ialuronico e coenzima...

161 Recensioni
- Prezzo: 19,95 € -

Collagene con acido ialuronico per una pelle sana -...

386 Recensioni
- Prezzo: 18,95 € -

Per prevenire in maniera efficace il processo di invecchiamento cellulare bisogna quindi agire su più fronti.

Innanzi tutto è consigliabile seguire uno stile di vita sano, curare attentamente l’alimentazione, privilegiando cibi freschi e senza conservanti, introducendo nella propria dieta una quantità idonea di frutta e di verdura, di alimenti non raffinati (integrali), di fibre e consumando almeno due litri di acqua ogni giorno.
Poi è raccomandabile porre grande attenzione al riposo notturno, mantenendo un bio ritmo naturale (ritmo circadiano sonno-veglia).
L’attività fisica è sempre consigliata.

papayaPer quanto riguarda gli integratori antirughe, le nuove linee guida ne raccomandano l’utilizzo assieme alle creme antirughe al fine di potenziare gli effetti di quanto elencato sopra. Si tratta di sostanze prevalentemente naturali (non di sintesi), che l’organismo umano riesce a metabolizzare facilmente. Tra i più usati sicuramente si ricorda la papaya fermentata, un frutto molto ricco di sostanze anti ossidanti, che tende a stabilizzare ed a eliminare i radicali liberi circolanti.

L’acido alfa lipoico ha mostrato un’elevata attività anti ossidante e per questo è spesso utilizzato come componente base degli integratori anti age. Anche il tè verde svolge una forte azione depurativa e disintossicante per l’organismo. Le vitamine C, D, E contribuiscono a potenziare l’eliminazione dei radicali liberi. Il coenzima Q10 è un importante cofattore enzimatico che promuove la rigenerazione cellulare. Lo zinco e il selenio sono dei minerali che rivestono un ruolo fondamentale nell’eliminazione dei radicali liberi.

Alcuni amminoacidi come la L-prolina, L-lisina, L-carnosina, si sono mostrati di grandissima importanza per incentivare la detossificazione dei tessuti e il rinnovamento cellulare. Recenti linee guida hanno confermato il ruolo fondamentale dell’acido ialuronico nell’impedire il processo di invecchiamento cellulare, in quanto determina un’idratazione delle cellule e conseguente blocco del loro invecchiamento. Il resveratrolo, sostanza ad alto potere anti ossidante contenuto nel vino rosso, viene utilizzato con ottimi risultati sempre per contrastare il processo di invecchiamento delle cellule.

Gli integratori antirughe utilizzano, con differenti rapporti qualitativi e quantitativi, le sostanze precedentemente elencate. La loro efficacia, che oggettivamente è stata comprovata, dipende comunque dalla reazione soggettiva di chi li assume. Infatti, lo stesso preparato può risultare eccellente oppure inutile a seconda dei rapporti metabolici instaurati con le cellule. In commercio si possono reperire molteplici integratori di questa tipologia. L’aspetto più importante da considerare nella scelta di un prodotto è l’analisi dei componenti e le loro percentuali, oltre alla modalità di assunzione, e alla eventuale interazione con farmaci.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi